Intossicata all’Iper di Montebello

Vacanze di Natale, il primo lunedì dell’anno. Voglia di shopping. Cosa c’è di meglio di una gita al super mega centro commerciale di zona? Detto fatto. Prendo la macchina e vado all’Iper di Montebello della Battaglia. Dopo una bella mezz’ora persa a regolare un conto in sospeso con la portabilità del mio nuovo numero di telefono decido di prendermi un caffè  al bar. Mentre sono in coda alla cassa sento che il tizio dientro di me inizia a tossirmi sul collo e penso “ma tu guarda che incivile, mi tossisce addosso!”. In un nanosecondo mi rendo conto che anch’io avevo iniziato a tossire, che tutti quelli intorno a me stavano tossendo e poco dopo vedo gruppi di persone che un po’ camminando e un po’ di corsa escono all’aria aperta. Tossendo, con un bruciore in gola che nn riuscivo ad attribuire a niente di conosciuto cerco anch’io di recuperare un po’ di ossigeno pulito.

29_logo_iperCon un mal di testa devastante, la gola che grattava, una repressa voglia di shopping e un po’ di preoccupazione me ne sono tornata a casa.

Dopo qualche ora decido di telefonare al centro commerciale e chiedere che diavolo sia successo… Devo preoccuparmi? Era qualcosa di tossico? Come mai ci siamo messi a tossire tutti insieme? Cosa c’era nell’aria? Da dove veniva? L’unica risposta che sono riuscita a strappare alla centralinista è stata “No, non si preoccupi, sono venuti anche i Carabinieri a controllare, è tutto a posto, era solo uno scherzo di qualche stupido”.

Il giorno successivo decido di comprare la Provincia, il gettonatissimo quotidiano locale per cercare di capire qualcosa di più. Nessun articolo, neanche un trafiletto piccolo piccolo.

Ma come ha fatto lo “stupido” a spruzzare qualcosa di tossico nei condotti dell’aria condizionata? Come ci è arrivato? E che cosa ha spruzzato? Perchè non sono state date informazioni al riguardo?

Morale della favola: lo shopping nuoce al portafoglio e ai polmoni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>