“La prima cosa bella”: eccezionale!

La prima cosa bellaFinalmente un bel film, che vale il prezzo del biglietto e anche di più!

Un cast di attori straordinario, una storia appassionante, scenografia di tutto rispetto, ricostruzione della “vecchia Italia” molto realistica, scelta linguistica del livornese azzeccatissima…insomma, non ho trovato appigli a cui aggrapparmi per criticare questo film.

Ogni personaggio viene dipinto in maniera dettagliatissima, ma con poche semplici battute. Non servono grandi descrizioni, lunghi dialoghi o film di ore e ore per presentare qualcuno. Basta la frase giusta detta al momento giusto!Bruno, Valeria, Anna, Cristiano, Giancarlo…è come se li conoscessi da una vita!

É un film drammatico, ma metà del tempo in sala lo si passa a ridere; perchè la sceneggiatura è brillante, ironica e pur trattando un argomento triste non è mai pesante. I dialoghi sono ricchi di battute, mai volgari (strano per un film all’italiana!) ma divertenti.

Un’altro dettaglio (oddio, proprio un dettaglio non è!) che mi ha colpita in maniera favorevolissima è la scelta del cast. Credo che non si potessero scegliere attori più adatti. Virzì c’ha preso in pieno. La somiglianza fisica e comportamentale degli attori che interpretano i personaggi “del passato” con quelli “del presente” è sconvolgente. Dal punto di vista dei tratti somatici bisogna fare i complimenti al regista, ma dal punto di vista della caratterizzazione dei personaggi sono gli attori stessi che dimostrano quanto valgono. E valgono tanto. La cosa sconvolgente è che non saprei dire chi è stato più bravo… perchè sono uno più bravo dell’altro:

Micaela Ramazzotti, Stefania Sandrelli, Valerio Mastandrea, Dario Ballantini, Claudia Pandolfi, Marco Messeri, Paolo Ruffini, Sergio Albelli, Marco Risi, Roberto Rondelli, Isabella Cecchi, Aurora Frasca, Giulia Burgalassi, Francesco Rapalino, Fabrizio Brandi, Michele Crestacci, Giacomo Bibiani, Riccardo Bianchi, Isabelle Adriani

Insomma, se siete stufi dei soliti film all’italiana che non valgono due lire, e che ci fanno vergognare del nostro cinema, andate a vedere “La prima cosa bella” e capirete che attori e registi italiani possono dare molto.

Di cosa  parla il film? Scopritelo da soli.

“Mamma! Mamma! Mi sa che mi sono innamorata!” “Eeeehhh…pigliati un’aspirina!”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>